09/10/2018 16:22

Il suono come
sollievo dal dolore

Grazie all’impegno dell’allora ULSS 20 di Verona e al contributo di Fondazione Cattolica Assicurazioni, in collaborazione con il Rotary, nel 2010 ha inizio al Cerris un’esperienza unica: il percorso per stimolazione pluri-sensoriale Snoezelen di cui possono beneficiare le persone affette da deficit motori, intellettivi e sensoriali ospitati nella struttura dell’Ulss 9 di via Monte Novegno.

Sabato 13 ottobre, alll’Auditorium Bisoffi della Società Cattolica di Assicurazione e organizzato dal Cerris, avrà luogo il convegno “Suono come vibrazione” ovvero l’utilizzo del suono e della vibrazione in stanza Snoezelen come possibile strategia di sollievo al dolore.

Nell’occasione verrà presentato il libro che dà titolo al convegno e che percorre le tappe di questa metodologia in atto al Cerris, scritto da Gianluigi Fanchiotti, Associazione per lo sviluppo del metodo Snoezelen, in collaborazione con il Dipartimento di Musicoterapia del Conservatorio di Musica Dall’Abaco.

"Il metodo Snoezelen - afferma Pietro Girardi , Direttore generale Ulls - è una risorsa straordinaria, utile a migliorare la qualità di vita per le persone ospiti del nostro Cerris con incapacità e con altre condizioni limitanti. Nella "stanza" appositamente adibita nella nostra struttura, fornisce un'esperienza multi-sensoriale di grande fascino semplicemente adattando l'illuminazione, l'atmosfera, i suoni e le strutture alle necessità specifiche del paziente al momento dell'uso".