13/03/2019 16:06

La Camera di Commercio
fa luce sulla Brexit

La prima conseguenza della Brexit, quando sarà formalmente operativa con l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, è che la Gran Bretagna non apparterrà più al territorio doganale e fiscale dell'Unione. La data dell'uscita è ad oggi ancora confermata al 29 marzo 2019 e - a meno di un accordo che disciplini diverse misure specifiche - per la spedizione di merci da e verso il Regno Unito saranno riattivati, a partire dal 30 marzo 2019, i regimi doganali in vigore con i Paesi terzi.

In vista di questa scadenza la Camera di Commercio di Verona e l'Agenzia delle Dogane di Verona organizzano un evento informativo dal titolo “Info Brexit – Exportday 2019”, sulle ricadute della Brexit per operatori ed imprese, lunedì 18 marzo in Camera di Commercio.

“L’uscita dalla Comunità – spiega il Segretario Generale della Camera di Commercio di Verona, Cesare Veneri - e le relative conseguenze sul traffico delle merci sono già oggetto di iniziative di informazione della Commissione Europea e della Presidenza del Consiglio dei Ministri per agevolare la transizione della imprese esportatrici al post Brexit soprattutto per l’impatto sui temi doganali. Sono oltre 110mila le imprese italiane che operano con il Regno Unito, 880 quelle veronesi”.

Di qui la discesa in campo della Camera di Commercio che affiancherà l’Agenzia delle Dogane nella iniziativa di formazione delle imprese esportatrici.