15/03/2019 09:38

Campi San Felice Extra
rimessi a nuovo

Nuova vita per i campi da gioco di via Corso a San Felice Extra. Completati in questi giorni infanti i lavori di sistemazione, con la sostituzione delle porte e il rifacimento del prato sintetico del campo di calcetto, l’installazione di due canestri per l’area basket e, a sicurezza degli spazi gioco, il posizionamento di 160 metri di recinzione e di un nuovo cancello a chiusura dell’intera zona.

Dell’area rinnovata si occuperà la parrocchia di San Felice Extra, incaricata dal Comune della gestione e manutenzione dei campi gioco e del verde circostante. L’utilizzo degli spazi, regolato da specifici orari di apertura e chiusura al pubblico, resta gratuito e accessibile a tutti.

L’intervento di sistemazione è stato visionato giovedì dall’assessore all’Edilizia pubblica sportiva Filippo Rando. Presenti la presidente della 6ᵃ Circoscrizione Rita Andriani e il consigliere comunale Marco Zandomeneghi.

“Tempo gli ultimi dettagli, e la comunità avrà a disposizione un’area gioco perfettamente funzionante – spiega l’assessore Rando –. L’incuria e alcuni atti vandalici avvenuti in passato avevano, infatti, fortemente compromesso l’utilizzo delle attrezzature che, già ad agosto 2018, abbiamo provveduto ad eliminare. Successivamente, siamo intervenuti per un completa sistemazione degli spazi, migliorando la qualità dei due campi da gioco e la sicurezza complessiva del luogo. L’installazione di una recinzione, chiusa da un nuovo cancello d’ingresso, consentirà una migliore gestione e controllo dell’area, utilizzabile solo in precisi orari di apertura al pubblico. Stiamo inoltre valutando la possibilità di attivare sull’area anche un sistema di video sorveglianza, per garantirne il regolare utilizzo da parte di tutti”.

Soddisfazione è stata espressa anche dalla presidente Andriani, che spiega “si tratta di un lavoro atteso dalla cittadinanza, su cui c’è stato un immediato interessamento da parte del Comune. Il campo gioco di via Corso è uno dei pochissimi spazi rimasto gratuitamente a disposizione del quartiere, in cui i ragazzi possono ancora giocare liberamente a calcio e a basket”.