15/03/2019 14:31

Congresso famiglie,
Sboarina: Nostri valori

“Si parlerà di famiglie, di vita, di bambini, ma questo è diventato motivo di scontri e aggressioni verbali. Non lo capisco, però rivendico il fatto che nella nostra città si possa parlare e dare la parola a chi vuole esprimere la propria opinione”.

Lo ha detto il sindaco di Verona, Federico Sboarina, aprendo la Conferenza Stampa di presentazione del XII Congresso mondiale delle famiglie, che si terrà dal 29 al 31 marzo, durante la quale non sono mancati momenti di tensione (guarda il VIDEO).

“Il Congresso - ha spiegato - sarà uno straordinario laboratorio di idee e promuoverà azioni di sostegno concrete a favore della famiglia, che è e rimane il nucleo fondante della nostra società, secondo anche la Costituzione. Ecco perché il Comune di Verona ha deciso di coorganizzarlo, insieme all’associazione WCF, concedendo gli spazi del Palazzo della Gran Guardia”.

"Il Congresso esprime i valori in cui questa Amministrazione, e io personalmente, crediamo – ha proseguito Sboarina – e come sindaco, ho tenuto tra le mie competenze la delega alla famiglia in modo da garantirle la centralità che merita in ogni provvedimento che assumiamo. In più, accendere i riflettori sulla famiglia, significa porre l’attenzione anche sulla preziosità ed unicità della vita”.

“Perciò - ha concluso - Verona, dopo aver ospitato, l’anno scorso, il Festival della Vita è orgogliosa di aprire le porte a questa tre giorni di progetti e iniziative”.

“Il nostro obiettivo - ha osservato il vicepresidente del Wcf Verona Jacopo Coghe - è sensibilizzare la politica e le istituzioni, affinché prendano impegni concreti – ha detto Coghe –. Senza la famiglia, la società intera viene a perdere le sue fondamenta, per questo è necessario incentivarla sia dal punto di vista culturale e educativo, sia attraverso aiuti economici e agevolazioni fiscali: queste due componenti sono entrambe irrinunciabili”.

“A due mesi dalle elezioni europee - ha aggiunto -, questo messaggio è per tutti i candidati che scenderanno in campo. Vigileremo sui contenuti delle loro campagne elettorali e non transigeremo sui valori che porteranno avanti”.