13/05/2019 16:50

Rischi della rete e
pericoli cyberbullismo

Uso consapevole della Rete per comprenderne rischi e responsabilità. Giovedì 16 maggio, dalle 18.30 alle 20.30, alla Gran Guardia, la Polizia Postale incontra docenti, genitori e cittadini interessati, per discutere di cyberbullismo e pericoli della rete.

L’iniziativa, promossa dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Verona in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni del Veneto e il Comune, rientra in un più ampio programma di iniziative promosse per “Fare Rete” e creare tra famiglie, istituti scolatici, istituzioni ed associazioni, un sistema di relazioni a supporto dei ragazzi.

In un contesto sociale e relazionale in cui 7 giovani su 10 sono iscritti ai social prima dei 14 anni e solo un ragazzo su 16 risulta non essere “connesso” alla rete, conoscere le problematiche di questa realtà diventa, oggi, fondamentale.

Da un’indagine condotta su quasi 6 mila adolescenti, realizzata da consorzio MIUR Generazioni Connesse, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi “Sapienza” di Roma e portale Skuola.net, risulta infatti che quasi 4 giovani su 10 (il 38,5%), ammettono di non conoscere personalmente almeno la metà degli amici o dei “follower” che hanno sui social, e il 25% di loro riconosce di non essersi mai preoccupato della privacy dei propri dati online.

Per questo, l’attività formativa curata da funzionari della Polizia di Stato e Polizia Postale, punterà ad accrescere in genitori e docenti le conoscenze sui rischi connessi al mondo del web, con particolare attenzione al fenomeno del cyberbullismo.