14/05/2019 12:50

Cdp a Giardino Giusti:
"Verona protagonista"

La Cassa Depositi e Prestiti ha aperto una nuova sede a Verona, al Giardino Giusti, alla presenza del vicepremier Salvini (GUARDA SERVIZIO TV).

"C'è un rapporto storico che unisce Cdp ai territori. Un rapporto che da oggi rafforziamo avviando da Verona il piano di apertura della nuova sede territoriale - ha detto Fabrizio Palermo, amministratore delegato e direttore generale di Cassa Depositi e Prestiti - i nuovi uffici saranno operativi in tutta Italia, con un'offerta integrata di strumenti dedicati alle piccole e medie imprese e agli enti locali. Grazie al nuovo modello integrato portiamo sul territorio le professionalità e le competenze del gruppo fatto di tecnici al servizio del Paese".

Cdp dopo Verona inaugurerà sedi a Genova, Napoli, Firenze, Palermo, Bari e Torino: "Il programma di apertura delle nuove sedi di Gruppo Cdp è espressione della volontà di mettere il territorio al centro del nostro operato" ha ribadito il presidente di Cassa Depositi e Prestiti, Massimo Tononi. "Il senso di responsabilità nei confronti degli oltre 26 milioni di risparmiatori postali e dei nostri azionisti - ha aggiunto - ci impone di privilegiare gli interventi che generano maggiori ricadute sull'economia del Paese e sul benessere dei cittadini".

Entusiasta dell'inaugurazione della sede della Cdp a Verona è il sindaco Sboarina: "E' un motivo d'orgoglio ma è la dimostrazione della crescita e dell'importanza della nostra città. Dopo due mesi dall'accordo con la Cina, come unica città presente durante il patto a Roma, per la Via della Seta, ora la Cassa Depositi e Prestiti apre la sua prima sede di nuova generazione qui da noi. Questo dimostra l''importanza del nostro territorio e l'importanza delle nostre imprese. Un grande segnale che rende Verona ancor di più protagonista".

"Questa è la politica vera, seria. E' un finanziamento diretto alle piccole imprese, al territorio, alle amministrazioni locali del territorio, per lavorare sempre meglio" ha dichiarato Matteo Salvini.

Il vicepremier si è detto contento perché è un'istituzione "che si apre al territorio nel nome dell'autonomia, che va incontro ai risparmiatori, agli imprenditori, ai sindaci. E' un modello - ha concluso - che vogliamo sviluppare anche in altre città italiane".

Maurizio Palermo, in chiusura, ha risposto anche ad una domanda sul possibile interesse di CDP a Alitalia e Telecom e al progetto con il gruppo Salini: "Parliamo di società quotate, siamo qui per inaugurare la sede di Verona, quindi permettetemi di non commentare".



Guarda anche: