22/05/2019 15:34

La lavatrice spaziale
dei campioni del mondo

Sono tornati da Houston con il titolo di ‘campioni mondiali di robotica’ e fra un mese voleranno in California per tentare di aggiudicarsi il Global Innovation Award. Inarrestabili i ‘cervelloni’ veronesi dell’Istituto Salesiano don Bosco di Verona, 8 studenti delle classi quarte del liceo tradizionale e delle scienze applicate, che, con il progetto della lavatrice spaziale, stanno conquistando un premio dopo l’altro.

E dopo essere stati ricevuti ieri a Roma, all’Agenzia spaziale italiana, oggi in sala Arazzi il sindaco ha consegnato loro un attestato di riconoscimento a nome della città di Verona. Sul tavolo il trofeo colorato vinto ai mondiali di robotica per ragazzi dai 9 ai 16 anni, targato FIRST® LEGO®.

“Sapere che ci sono dei ragazzi come voi – ha detto il sindaco –, che studiano, si impegnano e investono le loro energie e capacità per fare la differenza, è un grande motivo di orgoglio. Continuate così e portate in alto il nome della vostra città. Vi auguriamo tutti di raggiungere uno dopo l’altro tanti bei traguardi”.

E i ragazzi hanno le idee chiare. “Se vincessimo anche il Global Innovation Award e i 20 mila dollari in palio – hanno spiegato i giovani della squadra iDB Teach-No-Logic -, potremmo passare dal nostro piccolo prototipo da 350 euro, ad uno più definito a misura reale, più o meno della grandezza di un bagaglio a mano. A San Jose saranno presenti la Nasa, Google e altri grandi colossi ai quali dovremmo spiegare il nostro progetto scientifico, sarà una grande soddisfazione”.



Leggi anche: