11/06/2019 17:40

Boccia: Tensione Governo?
L'incertezza non aiuta

"Abbiamo delle priorità davanti a noi, a partire dalla scelta di un commissario di primo livello in Europa, perché quanto prima seguirà la procedura d'infrazione". Così il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, a Verona in occasione dell'Assemblea pubblica dell'organizzazione datoriale scaligera. Per Boccia si tratta di avere un commissario di peso come quelli "alla Concorrenza, al mercato interno e all'industria, che sono chiaramente figure cruciali". "Bisogna pensare - ha osservato - a quali dirigenti competenti su cui puntare da inviare in Europa, aprire un confronto con gli altri governo sul futuro della Bce dopo Draghi e naturalmente il nodo risorse della prossima legge finanziaria".

"In cui a nostro avviso - ha continuato Boccia - occorre ripartire da quelli che abbiamo definito la 'politica dei fini', più crescita, più occupazione nel Paese individuare quei provvedimenti che abbiamo effetti sull'economia reale in tal senso".

"L'incertezza non aiuta. Speriamo che si superi quanto prima" ha ribadito Boccia, rispondendo a margine dell'assemblea, a una domanda sulle tensioni tra le due forze di governo.

"Le ultime dichiarazioni, recentissime, del ministro Tria - ha spiegato -, fanno capire che c'è un buon senso che prevale".

"La procedura d'infrazione non è nell'interesse nazionale: occorre andare oltre e guardare alle prossime settimane e ai prossimi mesi per affrontare le priorità che ho segnalato" ha concluso Boccia.



Guarda anche: