12/06/2019 10:32

Addio all'artista
Enrico Nascimbeni

Il musicista, giornalista e paroliere veronese Enrico Nascimbeni (figlio di Giulio Nascimbeni, celebre firma del giornalismo italiano) è morto la scorsa notte, come è stato annunciato sulla sua pagina Facebook in cui si legge: "Enrico ora è un aquilone. Ha scelto di sbagliare, le parole sono sue, assieme a quella grande umanità composta di amori, affetti, amicizie, poesie, canzoni. Ora vola libero e a tutti manda il suo abbraccio di libertà" ha scritto la moglie.

Laureato in Lettere Moderne e in Filosofia, Nascimbeni, 59 anni, ha avuto tante vite artistiche e lavorative, collaborando, ad esempio, con giornali come il Corriere della Sera, Il Giorno, L’Indipendente, trattando temi diversi tra loro, dai reportage alla cronaca nera. Nascimbeni aveva però la musica nel cuore: ha "firmato" molte canzoni con l'amico di lunga data Roberto Vecchioni, oltre ad aver collaborato nella sua vita con artisti come Mango, Francesco Baccini, Paola Turci e Mietta.

Nell'agosto del 2018 fu aggredito sotto la sua casa di Milano da due uomini che lo accoltellarono al grido di "comunista di m...", ferendolo lievemente al braccio. La salute di Nascimbeni era peggiorata negli ultimi mesi: l'artista-cronista era stato più volte in ospedale.