12/06/2019 16:40

Livello Adige rimane
sotto osservazione

Nella giornata di oggi, mercoledì 12 giugno, - come comunica l’Arpav – saranno ancora, a tratti, probabili piogge da locali a sparse sulle zone pedemontane, montane e della pianura centrosettentrionale, mentre domani, giovedì 13 giugno, è prevista una generale assenza di precipitazioni.

Le precipitazioni delle ultime ore insieme al disgelo hanno causato, in particolare, un incremento dei livelli idrometrici del fiume Adige che rimarranno sostenuti anche nelle prossime ore.

Il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile della Regione del Veneto al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione, ha confermato dalle ore 14:00 di oggi fino alla stessa ora di venerdì 14 giugno lo stato di Attenzione (criticità Gialla) per le seguenti situazioni:

Criticità idraulica: Vene-C (Adige-Garda-Monti Lessini); Vene-D (Po, Fissero-Tartaro, Canal Bianco e Basso Adige); Vene-E, (Basso Brenta-Bacchiglione).

Criticità Idrogeologica: Vene-A (Alto Piave); Vene-H (Piave Pedemontano); Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone); Vene-C (Adige-Garda-Monti Lessini); Vene-D (Po, Fissero-Tartaro, Canal Bianco e Basso Adige); Vene-E, (Basso Brenta-Bacchiglione); Vene-F, (Basso Piave, Sile e Bacino scolante il Laguna); Vene-G, (Livenza, Lemene e Tagliamento).

Pur rimanendo contenuta nella giornata di oggi la probabilità di precipitazioni intense e non se ne prevedano per quella di domani, per il comune di Borca di Cadore (Belluno) è stato fissato il livello di “attenzione rinforzata” a causa del fenomeno franoso presente nel territorio.