09/07/2019 11:30

Masi Agricola celebra
le colline del Prosecco

Le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono Patrimonio dell’Umanità Unesco. Un successo importante per tutta la regione Veneto che Masi Agricola, azienda vitivinicola della Valpolicella, celebra insieme alla storica cantina Canevel, alta espressione del Valdobbiadene e del Prosecco Superiore docg con le sue bollicine premium, apprezzate a livello mondiale.

"Abbiamo accolto con gioia questa strepitosa notizia e ci complimentiamo con la Regione Veneto e in primis con il Presidente Zaia - ha dichiarato il Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola -. La Fondazione Masi da 38 anni, attraverso il suo Premio, valorizza la Civiltà Veneta: cultura, tradizione, vite, vino e territorio rappresentano i valori che fanno del Veneto una delle aree più vocate e prestigiose nel mondo e che trovano in questa assegnazione il meritato riconoscimento. Un orgoglio per i produttori e uno stimolo a progredire nella salvaguardia del paesaggio e dell’alta qualità e originalità dei prodotti”.

“Quello ottenuto dalle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene - ha aggiunto Federico Girotto, ad Masi e Canevel - è un traguardo di eccezionale valore. Masi, fedele alla sua vocazione all’alta qualità, ha acquisito Canevel per lo straordinario contesto di eccellenza dove si producono le prestigiose “bollicine”; come pure ha scelto le piste di Cortina per il suo Wine Bar “Al Druscié” Il riconoscimento Unesco e l’assegnazione delle Olimpiadi 2026 alla conca ampezzana rappresentano un’opportunità irripetibile di visibilità e promozione internazionale”.

Masi e la sua Fondazione sono storicamente impegnate nel territorio delle Venezie e nell’esaltarne i valori culturali e tecnici; per questo lo storico risultato assume una particolare rilevanza. Vino e turismo rappresentano motivi di distinzione a livello internazionale per il Veneto, infatti la regione è tra le prime d’Europa per la produzione ed export del vino. Verona inoltre rappresentare l’Italia nel prestigioso network internazionale delle Great Wine Capitals e l’azienda Masi è stata recentemente scelta per presentare in Australia il proprio modello di business enoturistico dopo essere stata premiata per il suo concetto “Wine Discovery Museum”.