10/08/2019 11:26

Zaia: Col nuovo Governo
arriverà l'Autonomia

Dopo le elezioni, con il nuovo Governo, la Lega punterà subito a chiudere la partita sull'Autonomia. Lo dice Luca Zaia, governatore del Veneto, in un'intervista al Corriere della Sera nella quale si sofferma sulla decisione di Salvini di aprire la crisi.

Per l'autonomia "tre mesi in più dopo 660 giorni buttati via per colpa dei 5 Stelle non sono nulla. State tranquilli: non si riparte dalla prima elementare, ma dal master. Con il nuovo governo saremo pronti per chiudere subito la partita. Io sarò come un nido di vespe per tutti", spiega.

Per Zaia l'aver chiuso l'esperienza di Governo con il M5s è "la fine di un' agonia. Questo Governo ormai era un cadavere eccellente. È stato giusto staccare la spina".
L'esperienza di quest'anno, aggiunge, "ha ampiamente dimostrato" che i grillini "sono incompatibili con qualsiasi progetto di governo, che si tratti di amministrare un Comune o di guidare il Paese. Non si può entrare nelle istituzioni con una logica barricadera".
Secondo il governatore del Veneto, "non sono capaci di dare voce a nessuno con la loro logica del 'no' sempre e comunque. Lo dico da amministratore: sulla Tav come sulla Pedemontana veneta la stragrande maggioranza dei cittadini vuole che si vada avanti. I 5 Stelle con la loro opposizione chi rappresentano?".

La Lega comunque, per Zaia, ha creduto nel progetto di governo comune "fino in fondo. Era un'esperienza inedita ma il contratto di governo era un progetto eccezionale. Valeva la pena provarci" e secondo lui Salvini ha dimostrato "una pazienza olimpica. Fino all'ultimo, anche a prezzo di subire offese personali, ha cercato di far prevalere l' interesse del Paese. Ma di fronte a una incompatibilità che andava crescendo di giorno in giorno ha deciso di dire stop".