09/10/2019 10:59

Abusi sessuali su 23enne
accusato va a processo

Rinvio a giudizio per un veronese di 54 anni che avrebbe abusato sessualmente di un’operatrice socio assistenziale. La decisione è stata presa ieri dal Gup Livia Magri al termine dell’udienza preliminare. Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe teso un agguato sessuale alla ragazza, una ventottenne di origini sudamericane. La giovane, insieme ad altre colleghe, era solita andare a casa del 54enne per prestare cure al figlio disabile dell’ex compagna dell’imputato. Il 26 febbraio del 2018, una volta entrata nell’appartamento, la vittima sarebbe stata aggredita dall’uomo che le avrebbe prima sfilato i pantaloni, poi la biancheria intima e l’avrebbe costretta a subire palpeggiamenti. Dopo essersi liberata, la ragazza è corsa al pronto soccorso per farsi visitare dai medici e quindi avrebbe sporto denuncia. Il 54enne, su cui grava una recidiva specifica, respinge ogni accusa ma in novembre sarà chiamato a processo.