30/06/2020 13:20

"Fusione Agsm-Aim
è evento epocale"

"C'è grande soddisfazione per la fusione Agsm-Aim: è un passaggio epocale. In un anno e mezzo con il sindaco di Vicenza siamo riusciti a fare quello che non si riusciva a fare nei mesi scorsi. E' un grande risultato nonostante qualcuno dica il contrario. Ora dobbiamo dare stabilità alle nostre aziende: ci siamo rafforzati e ora siamo molto più forti sul mercato veneto e non solo" Così Federico Sboarina interviene in conferenza stampa, martedì mattina, esprimendo grande soddisfazione per la fusione tra Agsm e Aim.

"Il giudice finale sarà comunque sempre il consiglio comunale: solamente lì ci sarà la parola definitiva per il sì a questo matrimonio. Entro la fine dell'anno il percorso dovrà essere concluso - ha aggiunto il sindaco di Verona - un conto è provarci, un altro è riuscirci. Noi abbiamo portato a casa il risultato. Vicenza non sarà suddita di Verona, nell'accordo industriale c'è il giusto equilibrio: si vince tutti insieme".

Sboarina ha concluso: "Terzo partner ancora non c'è? E' necessario un partner industriale per il futuro ma ora era fondamentale chiudere la fusione tra Verona e Vicenza anche perché c'erano delle scadenze da rispettare. Questo è un primo grande risultato. Non c'è nulla di preconfezionato e non c'è nessuna svendita nel ricercare un terzo partner industriale: valuteremo nei prossimi mesi quale sarà il partner migliore. Verona e Vicenza nei prossimi anni dovranno essere rafforzate: in un mercato così competitivo devi essere più forte possibile. A2A? Non è ancora fuori dai giochi, c'è più di una proposta: non c'è nessun prescelto e non c'è nessuno escluso ad ora".

Presente in conferenza anche il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, che ha dichiarato: "C'è molta emozione dopo che è finita questa maratona: è un evento storico, nemmeno due anni per concretizzare questo progetto industriale è stato un grande risultato, abbiamo lavorato in grande trasparenza. Sarà la più grande multiutility della Regione. Gli investimenti sui servizi saranno importanti per il nostro territorio. Vicenza non sarà "suddita" di Verona, come è successo per altre cose in passato, ci sono regole precise nel nostro accordo. Finocchiaro? E' un grande tecnico e ha lavorato tanto a questo progetto".