04/08/2020 16:50

Anche Buffett ha votato
sì a SPA Cattolica

Nell'assemblea dello scorso 31 luglio il finanziere Warren Buffett, primo azionista di Cattolica attraverso General Reinsurance, ha votato a favore della trasformazione in Spa e dell'adozione del nuovo statuto di Cattolica, funzionali all'ingresso delle Generali, come pure si è espresso a sostegno della nomina in cda del direttore generale, Carlo Ferraresi, al quasi si contrapponeva il commercialista Michele Giangrande. E' quanto si ricava dal rendiconto sintetico delle votazioni in assemblea.

Le delibere proposte dal cda hanno avuto il sostegno di oltre il 13% del capitale, quota a cui ha contribuito anche Buffett, a fronte dello 0,8% circa del capitale portato dai voti contrari alla spa e al nuovo statuto. Buffett aveva rilevato il 9% di Cattolica ma all'assemblea dello scorso 27 giugno si era presentato solo con poco più del 5% del capitale.