17/10/2020 16:00

Maltratta la compagna
campano in manette

Venerdì sera i Carabinieri di Bardolino hanno arrestato un 56enne campano, residente a Garda, per il reato di maltrattamenti in famiglia. Il provvedimento è stato emesso a seguito della denuncia sporta dalla convivente dell'uomo, giunta all’esasperazione per i ripetuti maltrattamenti subiti. In particolare la donna, verso la fine di settembre, al culmine dell’ennesima violenta lite, si era recata dai Carabinieri, riferendo i numerosi episodi di violenza fisica e psichica che aveva subito nell’ultimo anno, precisando che si verificavano soprattutto quando l'uomo assumeva sostanze stupefacenti o abusava di alcol, e sfociavano solitamente con minacce di morte ed insulti di vario genere, ma anche con percosse e spintoni al punto da “renderle avvilente e dolorosa la quotidiana vita”.

Così i Carabinieri di Bardolino hanno attivato immediatamente il “Codice Rosso” previsto per queste circostanze, provvedendo a collocare la donna in una struttura protetta. Dopo la notifica dell'arresto, in un primo momento, il 56enne si è rifiutato di seguire i militari e ha iniziato a spaccare mobili e tutto ciò che aveva a portata di mano ma è stato comunque bloccato dai Carabinieri che a fatica riuscivano a condurlo in caserma. Ora l'uomo si trova in carcere a Montorio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.