17/10/2020 17:30

Occupazioni abusive e
controlli anti-Covid

Giro di vite per le occupazioni abusive negli immobili Agec e controlli a tappeto su tutto il territorio, anche per verificare il rispetto delle norme anti-Covid. In cinque giorni, da lunedì 12 a venerdì 16 ottobre, la Polizia locale ha identificato 1.084 persone, controllato 886 veicoli, eseguito 18 ordini di allontanamento, contestate 12 violazioni per la normativa anti-Covid.

Nella serata di venerdì, 15 agenti affiancati dall'Unità Cinofila sono intervenuti negli immobili Agec di via Villa Glori dove, in una soffitta, sono stati individuati un giaciglio utilizzato per dormire e una precaria condizione igienica, subito segnalati alla municipalizzata. Inoltre, segnalato alla Procura della Repubblica per occupazione abusiva di un garage un cittadino marocchino, senza fissa dimora, che aveva occupato una pertinenza di un altro immobile Agec di via Tunisi. Solo nella serata di venerdì sono state 43 le persone identificate, 27 i veicoli fermati, 4 i verbali per la normativa anti-Covid-19 contestati e due violazioni amministrative ad esercizi pubblici.

Controlli a tappeto sono stati poi effettuati nei giardini di via Calvi/Volturno, nella zona dei giardini di Riva San Lorenzo, dove è stata sequestrata sostanza stupefacente abbandonata vicino alle panchine, nell’area pertinenziale dei giardini di Baden Powell, via Verdi, piazza Libero Vinco, piazza Pene Nere rilevando la presenza di poche persone. Controlli anche lungo la Strada regionale11, nella zona della ZAI Bassona, in piazzale Guardini, via Albere, Corso Milano , Via Breccia Porta S. Giorgio, via S. Alessio.

"I nostri agenti sono impegnati su più fronti, compreso il rispetto delle misure anti contagio, che in questa fase è più che mai fondamentale da parte di tutti - afferma l'assessore alla Sicurezza Daniele Polato -.I controlli proseguono poi ininterrottamente su tutto il territorio e in particolare nelle zone più sensibili e dove ci arrivano le segnalazioni di residenti e cittadini. Non c'è richiesta di intervento segnalata ai vigili o alla Commissione sicurezza che non venga evasa nel più breve possibile. Le operazioni effettuate negli ultimi cinque giorni lo dimostrano, così come testimoniano che a Verona il rispetto delle regole viene prima di tutto, anche nelle case Agec".